Recupero crediti stragiudiziale

La fase stragiudiziale (o extragiudiziale) è un tentativo di recupero effettuato nel modo più semplice.
Questo sistema si sviluppa con i seguenti vantaggi per il cliente : costi effettivi,tempi ridotti,semplicità di gestione delle operazioni.
I passi per utilizzare tale sistema sono: 
Rintraccio anagrafico del debitore e eventuale sopralluogo. Sostanzialmente,viene rintracciato l'effettivo domicilio del debitore al momento dell'operazione, tramite ricerche di dati e sopralluoghi dei nostri collaboratori.Messa in mora del debitore, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, che comunica la posizione del debitore in maniera ufficiale. Tale atto è necessario per due motivi importantissimi:
      - avviare le procedure di recupero crediti;
      - evitare la prescrizione del credito;
Al debitore, dal ricevimento della raccomandata A/R, viene comunicato  un termine ultimo per saldare il debito senza che si passi alla fase successiva.

La fase successiva riguarda il sollecito telefonico.Al debitore vengono effettuate telefonate costanti, da parte del nostro personale, per ottenere il saldo del debito.
Se ancora non si ottiene risultato si passa alla terza fase.
 
Visita del procuratore stragiudiziale.La pratica viene affidata ai procuratori stragiudiziali, i quali si recano presso il suo domicilio, muniti dei documenti che attestano il credito non saldato, al fine di recuperare il debito.Le modalità del recupero possono essere diverse, ma sono sempre attuate con fermezza e correttezza, al fine di non pregiudicare in ogni caso il buon nome del cliente mandante.La riscossione dei nostri procuratori è attuata sempre tenendo conto della psicologia del debitore, nonché in possesso di un’adeguata conoscenza delle norme giuridiche e contabili necessarie per condurre efficacemente in porto una tale operazione. La fase stragiudiziale termina appena il debito viene risarcito.Recredit Service provvede a recapitare il recupero al cliente mandante, trattenendo la percentuale pattuita ed emettendo relativa fattura. 

Può accadere che il recupero non sia materialmente possibile, sia perché si ha a che fare con professionisti della truffa, o perchè il debitore è un soggetto pluri-pignorato o pluri-protestato o non vi sono le condizioni per aggredire tale soggetto presso terzi, ecc. In caso di mancato recupero, si provvede ad inviare al cliente mandante la relazione di impossibilità di riscossione del debito.La relazione tratterà sulle modalità del recupero intentato, ove sono saranno date spiegazioni dettagliate riguardo alle motivazioni che ne hanno impedito il buon esito.